Il Giro del Lago si affida al numero 17 per battere il record di iscritti


Conferenza stampa presentazione Giro del Lago di Santa Croce 2008

(Il Gazzettino di Belluno - 03 agosto 2008) PUOS D'ALPAGO. (mdm) «Manifestazione vincente non si cambia»: questa la battuta categorica con cui Moreno Tollot, vicepresidente dell'associazione "2Ruote&Solidarietà", ha scherzosamente aperto la conferenza stampa di presentazione del "Giro del Lago 2008". Ieri mattina la sala delle conferenze del municipio di Puos era quasi colma, e tra la folla erano ben presenti i sindaci dei comuni di Puos, Farra e Tambre, oltre al neo presidente della Comunità Montana, Alberto Peterle.

«Un segnale positivo - ha commentato Tollot - per un evento che, ormai, ha un richiamo di partecipanti extraprovinciale, senza dimenticare che comuni alpagoti e Comunità Montana sono gemellati con Aviano dal 1998». La 14. edizione della classica cicloturistica non competitiva prenderà il via domenica 17 agosto, alle 10, da piazza papa Lucani a Puos, immancabile punto di ritrovo, partenza e arrivo della lunga fiumana colorata su due ruote. Identico anche il percorso, con i 17 chilometri distribuiti su un anello che circonda il lago di Santa Croce e tocca i paesi di Farra, Poiatte, Santa Croce, La Secca e Bastia.

 Perfino la quota d'iscrizione resta, contro ogni indice d'inflazione, la stessa degli ultimi anni: 5 euro, che lo scorso anno, moltiplicati per i 2551 partecipanti, diedero un incasso di quasi 13mila. Numeri importanti, ma già alle spalle per gli uomini del comitato organizzatore, che resta convinto di poter ancora migliorare la gara della solidarietà. «Il ricavato sarà devoluto al fondo di gestione della Casa Via di Natale, che si occupa dell'assistenza dei malati terminali oncologici e dei loro familiari -ha voluto ribadire una volta di più Vittorio Mares, presidente di "2Ruote&Solidarietà"-

L
Giro del Lago di Santa Crocea nostra festa su due ruote non prevede un vincitore assoluto, perché vincitori sono tutti coloro che partecipano, nella consapevolezza di correre con fierezza e gioia contro il cancro». Con lo stesso spirito, ha spiegato quindi lo stesso Mares, l'associazione ha stretto quest'anno un'importante collaborazione con la Nico, Nazionale Italiana Calcio Olimpionici, un'associazione nata per supportare manifestazioni di solidarietà che raccoglie un nutrito gruppo di ex atleti olimpionici. Proprio la presenza, sabato 16 a Farra e il giorno dopo al "Giro ", di campioni quali Vincenzo Maenza, Stefano Mei e Loris Stecca, potrebbe essere l'asso nella manica per raggiungere il nuovo record di presenze e toccare quota 3mila.

 

Stampa Chiudi finestra